sgravio inail novità ot23

06 Dic 2021

Domanda sgravio INAIL, tutte le novità 2022

Ogni anno l’INAIL dà un’opportunità importante alle aziende che effettuano interventi migliorativi in termini di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro.

Nello specifico, le imprese virtuose possono beneficiare di uno sconto sulla quota assicurativa che, per legge, è dovuta all’Istituto Nazionale Assicurazione Infortuni sul Lavoro al fine di garantire i servizi nel caso di infortunio, malattia professionale o invalidità.

Lo scopo di questa agevolazione? Incoraggiare le aziende a migliorare le proprie strategie di prevenzione, in modo da contenere in modo più efficace il fenomeno degli infortuni e dell’insorgere delle malattie professionali.

Anche le aziende che nel 2021 si sono dimostrate virtuose attivandosi concretamente riguardo a queste tematiche possono fare domanda per lo sgravio INAIL tramite il modello OT23 2022.

Vediamo più nel dettaglio quali sono i requisiti per ottenere lo sconto, gli interventi ammessi e le novità 2022 per la compilazione del modello OT23.

Sgravio INAIL, tutti i requisiti

L’agevolazione è riservata ai datori di lavoro che abbiano investito risorse in misure di prevenzione e tutela della salute, in aggiunta a quelle previste dalla normativa di riferimento, cioè il d.lgs. n. 81/2008.

Tuttavia questo non è l’unico requisito da soddisfare.

Infatti l’azienda deve avere una regolarità contributiva e assicurativa certificata verificabile dall’INAIL.

Lo sgravio spetta per gli interventi documentabili svolti nel 2021, cioè nell’anno precedente a quello  di presentazione della domanda.

Attenzione: la documentazione probante relativa agli interventi per i quali si chiede la riduzione dovrà essere inoltrata insieme al modello OT23.

A questo proposito ricordiamo che la richiesta di sgravio INAIL si effettua entro il 28 febbraio 2022, presentando l’apposito modulo esclusivamente in modalità telematica attraverso la sezione Servizi Online presente sul sito www.inail.it.

Sgravio INAIL, quali sono gli interventi ammessi?

L’INAIL predefinisce gli interventi considerati validi ai fini della concessione del beneficio in ragione della loro valenza nell’ottica della prevenzione.

Le attività migliorative che consentono di ottenere lo sconto INAIL possono essere di diversa natura e il numero di dipendenti presenti in azienda è un elemento che va ad incidere sull’entità dello sconto, che arriva fino al 28% della contribuzione che le aziende versano ogni anno.

Per agevolare le aziende nei loro programmi di sviluppo in termini di aumento delle condizioni di sicurezza e salute nel luogo di lavoro, sono state individuate sei categorie di interventi utili al raggiungimento del punteggio per l’OT23:

  • Lettera A, interventi volti alla prevenzione degli infortuni mortali (non stradali);
  • Lettera B, interventi migliorativi che aprono alla sfera della prevenzione del rischio stradale;
  • Lettera C, interventi di prevenzione delle malattie professionali;
  • Lettera D, interventi dedicati a formazione, addestramento, informazione;
  • Lettera E, misure organizzative per la gestione della salute e della sicurezza;
  • Lettera F, interventi migliorativi per la gestione delle emergenze e DPI.

Modello OT23 2022, cosa cambia?

A luglio l’INAIL ha pubblicato sul portale, nella sezione Moduli e modelli – Assicurazione – Premio Assicurativo, il nuovo modello per le domande di riduzione del tasso medio per prevenzione e la relativa guida per la compilazione.

Come abbiamo anticipato, il modulo riporterà gli interventi per la prevenzione e la tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro adottati dalle aziende nel corso del 2021.

Le novità di quest’anno riguardano:

  • l’inserimento dell’intervento C-6.1 sulla mitigazione dello stress termico negli ambienti di lavoro “severi caldi” (ad es. acciaierie, fonderie, ecc.);
  • la reintroduzione dell’intervento relativo all’adesione al programma Responsible Care di Federchimica, denominato E-18;
  • per gli interventi A-3.2 (sostituzione di macchine obsolete) e C-4.2 (automazione di fasi operative che comportano la movimentazione manuale dei carichi) è previsto anche il noleggio o il leasing delle macchine, escluso, invece, per gli interventi B-5, B-6, B-8 e B-9 (installazione di dispositivi idonei alla prevenzione del rischio stradale a bordo dei veicoli aziendali).

Inoltre sono state migliorate le descrizioni degli interventi ed è stata aggiornata la documentazione probante, anche al fine di agevolare le aziende in sede di presentazione delle domande.

Puoi scaricare gratuitamente il modulo cliccando qui MODELLO OT23 2022

Se hai un’azienda e stai cercando chi possa aiutarti nella presentazione della richiesta di sgravio INAIL, FEDERTERZIARIO ti offre il supporto adeguato.

Per una consulenza specifica e per scoprire tutti i vantaggi a te riservati contattaci senza alcun impegno!

Chiama al numero 0571 1738102 oppure scrivi all’indirizzo toscana@federterziario.it.

I nostri uffici si trovano a Sovigliana Vinci (FI) in Via Silvio Pellico, 77.

Ti aspettiamo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *